Vivafirenze.it e Pass to Tuscany: il turismo a Firenze cambia!

Sognate di visitare Firenze ma avete sempre rimandato? Avete spesso pensato che Firenze fosse un regalo troppo costoso?

Ecco a voi la risposta alle vostre richieste: Vivafirenze.it + Pass to Tuscany Card.
Attraverso Vivafirenze.it gestite le vostre prenotazioni con un meccanismo innovativo di turismo responsabile che vi permette di scegliere fra le migliori tariffe del web per ogni tipologia di struttura ricettiva a Firenze e dintorni e allo stesso tempo supportare il patrimonio e la cultura fiorentina grazie al nostro modello che vi abbiamo già illustrato qui.

La Pass to Tuscany Card in esclusiva per Vivafirenze.it

A questo da oggi si aggiunge una opportunità grazie alla collaborazione con Pass To Tuscany.
La Pass to Tuscany Card è una carta che permette di ricevere sconti fino al 50% e agevolazioni in più di 100 ristoranti, negozi, musei, attività e tour organizzati affiliati. la card è normalmente acquistabile nei negozi convenzionati e Vivafirenze.it ha deciso di regalarla a tutti i suoi viaggiatori. Tutti coloro che effettueranno una prenotazione sul portale riceveranno gratuitamente ben due card per ogni stanza, valide per tutta la durata del vostro soggiorno.
Questo vi permetterà di organizzare il vostro tempo libero a Firenze risparmiando sul conto finale e potervi concedere il meglio della ricca offerta fiorentina di intrattenimento.

IN ESCLUSIVA PER VIVAFIRENZE sconto del 30% sui tour
Per festeggiare questa partnership i viaggiatori di Vivafirenze.it con Pass to Tuscany Card hanno a disposizione in esclusiva uno sconto speciale del 30% sui tour organizzati da Ciao Florence per poter visitare da vicino il David alla Galleria dell’Accademia con una guida, gironzolare per le colline del Chianti o arrivare fino a Siena e San Gimignano.

Questa opportunità rende ulteriormente diversa e nuova l’offerta di Vivafirenze.it come portale di prenotazione alberghiere per promuovere un modello di turismo che valorizza Firenze e soprattutto il viaggio di chi la ama.

Questo post è disponibile anche in: Inglese